Antonello e la sua stella Michelin

piatto sardoRavioli nel plin ripieni di lingua, crema di peperoni rossi e salsa verde. Piccione di Fiesole, topinambur, scalogno glassato e cime di rape. Creme brulé al foie gras e gelato alla cipolla rossa di Certaldo. Basterebbero questi tre piatti a presentare la cucina della Bottega del Buon Caffè, ristorante fiorentino che ha da poco conquistato la sua prima stella Michelin e ha trovato una nuova, luminosa sede in lungarno Cellini. Il suo “Orto da gustare”, un viaggio gastronomico tra i freschissimi ingredienti coltivati negli orti del ristorante, è uno dei suoi fiori all’occhiello. Così come le carni che arrivano da allevamenti liberi locali, mentre il pesce è decisamente mediterraneo.

antonello sardo

Lo chef Antonello Sardi

Alla guida del ristorante stellato c’è Antonello Sardi. Esordi come assistente in cucina e una rapida ascesa suggellata da un consenso pressoché unanime tra clienti, colleghi e critici gastronomici. Ingredienti freschi e locali, un approccio deciso e rispettoso alla materia prima sono le caratteristiche di questo ristorante, che fa parte della famiglia del relais Borgo Santo Pietro di Chiusdino e che farà molto parlare di sé.

La Bottega del Buon Caffè Lungarno Benvenuto Cellini 69r – Firenze 055 553 5677 info@borgointhecity.com.

Aperto da martedì a domenica 12.30-15 e 19.30-22.30 e la domenica 12.30-15. Chiuso domenica sera e lunedì.